La Dieta Macrobiotica

Secondo il sito Benessere il significato della parola macrobiotica deriva dal greco “makros” e “bios”, il cui significato è letteralmente grande vita, lunga vita, vita piena. Si tratta di un’antica filosofia orientale, basata sulla visione olistica dell’uomo, dove ogni elemento è in equilibrio con gli altri e, per quanto riguarda il cibo, questo è considerato fondamentale per mantenere l’equilibrio fra corpo e mente. Figura fondamentale della macrobiotica è George Ohsawa, che basò i suoi studi sulla macrobiotica sull’alimentazione dei monaci buddisti. Secondo Ohsawa, l’alimentazione deve basarsi sull’equilibrio fra yin e yang, ovvero fra cibi acidi e alcalini. Accanto a questi, esistono cibi che sono definiti neutri: i cereali, i legumi e i semi oleosi.

La piramide dell’alimentazione macrobiotica

Cibi yin, yang e neutri

Ci sono delle regole per avvicinarsi all’alimentazione (e filosofia) macrobiotica, vediamone alcune:

  • evitare gli alimenti sofisticati o raffinati (trattati industrialmente)
  • preferire i cibi provenienti da coltivazioni e allevamenti “naturali” (senza additivi chimici, per le coltivazioni o per i mangimi)
  • eliminare lo zucchero, i dolci, le caramelle e il miele
  • preferire frutta e verdura di stagione, evitare frutti esotici e verdure surgelate
  • evitare patate, pomodori e melanzane
  • evitare latte e derivati
  • preferire il pesce alla carne, la quale va inserita raramente nell’alimentazione macrobiotica
  • non usare spezie e sale comune ma solo il sale marino allo stato naturale
  • masticare a lungo i cibi, per favorire la digestione e per apprezzare il reale sapore del cibo
  • eliminare il caffè, al suo posto è possibile introdurre dei surrogati, quali ad esempio il Jannoh (si ricava dall’unione tra frumento, soia, bardana e radici di tarassaco torrefatti), o ancora il Dendelio (ottenuto dalle radici di tarassaco e cicoria torrefatte).
Annunci

4 pensieri su “La Dieta Macrobiotica

    • aliceverdolina ha detto:

      Ciao Irene! Prima di questo corso avevo solo sentito accennare all’argomento della macrobiotica, ma non me ne ero interessata molto. Tuttavia, sono rimasta molto affascinata da questa filosofia che mi è sembrata un po’ lo “yoga della cucina”: nella prossima primavera seguirò un corso di macrobiotica di base per apprendere di più su questo argomento. Tu conosci la macrobiotica?

      Mi piace

      • irene ha detto:

        ciao Alice! conosco la macrobiotica nel senso che ho mangiato in un ristorante macrobiotico e quindi sapevo qualcosina di quello che hai scritto nel tuo articolo. Non posso dire di conoscerla nel profondo ma diciamo che di base è sicuramente affascinante ed in parte giusta. Come dici tu però è una forma di “yoga” quindi per me almeno è abbastanza difficile da sposare integralmente non foss’altro perchè dovrei abbandonare le mie adorate melanzane! 😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...