Puntarelle all’agro di Umeboshi

download (1)

E vabbeh la ricetta sta scritta nel titolo praticamente perché basta pulire bene le puntarelle (circa 500g), tagliarle e buttarle in padella con due cucchiai abbondanti di olio EVO e altri due cucchiai pieni di agro di Umeboshi. Che buoooooona 🙂

Ammetto che questa semplice ricetta mi è servita per approfondire le proprietà di due cibi (le puntarelle e l’agro di Umeboshi) che ho conosciuto da poco ma dei quali mi sono innamorata. Le puntarelle sono poco conosciute nel Nord Italia ma molto apprezzate al Sud e al Centro, in particolare nella zona di Roma. L’aspetto ricorda il tarassaco giovane ed appartengono alla famiglia delle cicorie cui devono il sapore leggermente amarognolo. Contengono fosforo, calcio, vitamina A e hanno la proprietà di stimolare le funzioni digestive e diuretiche. Le loro caratteristiche le rendono particolarmente adatte per depurarsi e contrastare gli effetti negativi degli eccessi alimentari (proprio quello di cui abbiamo bisogno in Primavera). Le puntarelle possono essere consumate sia crude (ottime in insalata) che cotte. La ricetta più semplice in assoluto è passarle in padella con dell’olio EVO e qualche spicchio d’aglio.

L’agro di Umeboshi è un alimento molto diffuso nella cucina macrobiotica che deriva dalla fermentazione di particolari prugne conservate sotto sale. Ne deriva un alimento ricco di sostanze nutritive e acidulo che, per le sue proprietà, può sostituire sia il sale che l’aceto. Le proprietà benefiche dell’agro sono molteplici: è un alimento ricco di calcio, ferro e fosforo, è un integratore naturale nei casi di anemia, stanchezza e stress, è un aiuto per il fegato e i reni e stimola la circolazione sanguigna.

E voi conoscevate già questi alimenti? Li usate in cucina? Mi sapreste suggerire qualche altra ricetta con le puntarelle?

A presto. Alice.

Annunci

7 pensieri su “Puntarelle all’agro di Umeboshi

  1. Paola ha detto:

    Io conosco, e amo, le puntarelle, mi manca invece l’agro di Umeboshi, grazie della dritta quindi. Puoi usare le puntarelle crude condite con una salsina fatta con acciughe stemperate in olio, un pochino di senape, aglio se ti piace e quanto te ne piace. Oppure lessate pochi minuti, che son subito tenere, e saltate in padella con un po’ di pancetta, e ci condisci la pasta. Voila

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...