Pane di Krampus

Oggi è il 6 di Dicembre e si festeggia San Nicolò. Secondo la tradizione dei paesi germanofoni, nei periodi di carestia i giovani dei paesi di montagna si travestivano usando pellicce formate da piume e pelli e corna di animali. Così vestiti, andavano in giro a terrorizzare gli abitanti dei villaggi vicini, derubandoli delle provviste necessarie per la stagione invernale. Dopo un po’ di tempo, i giovani si accorsero che tra di loro vi era un impostore: era il diavolo in persona, che approfittando del suo reale volto diabolico si era inserito nel gruppo rimanendo riconoscibile solo grazie alle zampe a forma di zoccolo di capra. Gli abitanti dei villaggi decisero quindi di chiamare il vescovo Nicolò affinchè esorcizzasse la presenza del demonio. Sconfitto il diavolo, tutti gli anni i giovani vestiti da krampus, sfilavano accompagnati da Nicolò, portando doni ai bambini buoni e picchiando i bambini cattivi. Ancora oggi la tradizione viene mantenuta e il 5 di Dicembre di ogni anno si può partecipare alla scenografica sfilata dei Krampus in diversi paesi del Trentino, del Friuli e del Veneto.

Durante questo periodo, i fornai producono un pane dolce molto apprazzato da grandi e bambini a forma di Krampus. La ricetta è molto semplice:

INGREDIENTI:

  • 350 g di farina manitoba
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro morbido
  • 2 uova intere medie
  • 175 ml di latte tiepido
  • 1 cubetto da 25 g di lievito di birra fresco
  • 1/2 cucchiaino di sale fine
  • uvetta

PREPARAZIONE:

In una ciotolina mettere il latte tiepido con 1 cucchiaino di zucchero e il lievito di birra sbriciolato e lasciare sciogliere completamente. In una ciotola capiente setacciare le farine con il sale, formare un’incavo e aggiungere lo zucchero, il burro morbido, le uova e mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungendo a filo il latte con il lievito sciolto. Lavorare l’impasto fino a che risulta ben amalgamato quindi porlo in una ciotola leggermente infarinata, ben chiusa con pellicola o sigillo e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Formare con l’impasto la forma di un omino e posizionarci un rametto d’albero che simboleggia la verga con cui i Krampus percuotono i bambini cattivi e usare due chicchi d’uvetta per gli occhi. Lasciare lievitare in forno spento per un’ora.

Terminata la seconda lievitazione, accendere il forno in modalità statica a 200°; con una forchetta sbattere il tuorlo dell’uovo e spennellare il krampus. A temperatura raggiunta dal forno infornate per 30′-40′ circa, appena sarà dorato e ben lievito sfornarlo e lasciarlo intiepidire su una gratella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...